Ambiente
OLFATTO – ANNUSARE LA NATURA

Le tre aree protette fanno parte del SIPOM – SISTEMA PARCHI OLTREPÒ MANTOVANO


La Riserva Naturale e Foresta Regionale Isola Boschina si estende su una superficie di 39 ettari, all’interno dei confini geografici dell’omonima isola situata nell’alveo del Po. L’isola, un “chicco di riso” di sabbia e argilla, è stata classificata come Sito di Importanza Comunitaria nel 2004 e come Zona di Protezione Speciale nel 2005, inserendosi tra i Siti della Regione Biogeografica “Continentale”.

INFORMAZIONI:
L’accesso, a piedi o in bicicletta, è libero e consentito durante tutto l’anno, compatibilmente con i livelli del fiume.

Direzione Riserva ERSAF:
www.ersaf.lombardia.itinfo.isolaboschina@ersaf.lombardia.it – tel. 035/6227380
Educazione ambientale:
WWF Mantovano – Unità Operativa di Ostiglia, wwfbm@iol.it,
bassomantovano@wwf.it – cell. 380 7739904

La Riserva naturale regionale, e oasi LIPU, “Palude di Ostiglia”, venne istituita nel 1984, si estende su una superficie di 120 ettari, di cui oltre 40 costituiti da ambienti palustri e boschi. Riconosciuta dal 1984 “Zona umida di importanza internazionale”, ai sensi della Convenzione di Ramsar, la riserva è un elemento della rete Natura 2000 – la rete ecologica dell’Unione Europea – e dal 2008 fa parte del Sistema Parchi dell’Oltrepò Mantovano.

INFORMAZIONI:
Accesso libero, a piedi o in bicicletta, in tutti i periodi dell’anno.

Responsabile Oasi LIPU:
paludidiostiglia@libero.itriserva.ostiglia@lipu.it
www.paludidiostiglia.it

La ZPS “Viadana, Portiolo San Benedetto Po, Ostiglia”, rientrante nella Rete Ecologica Europea Natura 2000, con i suoi oltre 7.000 ettari di estensione è la più grande area protetta del Sistema Parchi dell’Oltrepò Mantovano.
Sono presenti tutte le espressioni naturali (acque correnti, sabbioni, lanche, bugni, boschi ripariali) e antropiche (pioppeti, seminativi, cave di sabbia e argilla, difese idrauliche, attracchi fluviali, insediamenti urbani, infrastrutture civili e industriali) tipiche del basso corso del Po che, con le sue golene, costituisce la più grande area a naturalità diffusa del mantovano e, in generale, della Pianura Padana.

La ZPS ospita una ricca fauna:
» oltre 200 specie di uccelli (nibbio bruno, falco pescatore, gruccione, …);
» mammiferi (riccio, lepre, …);
» anfibi e rettili (tritoni crestato e punteggiato, rana verde, raganella, rospi comune e smeraldino, …);
» pesci (storione, cefalo, anguilla, carpa, …).

Le aree protette ostigliesi sono inserite in itinerari ciclabili, tra cui: Ciclovia dei Parchi, Ciclovia 2s, 2d e 9 della Provincia di Mantova, Eurovelo EV8, Via Claudia Augusta.

INFORMAZIONI:
Le aree prossime al fiume si raggiungono, compatibilmente con i livelli idrici del periodo, per mezzo di strade in terra battuta. L’accesso ai mezzi motorizzati è permesso solo nei tratti indicati da apposita segnaletica.

Provincia di Mantova – Settore Ambiente
Tel. 0376 401402/03
natura@provincia.natura.it